fbpx

Stanchezza cronica: alcune motivazioni e come recuperare

Ti senti spesso stanco e non riesci a recuperare?

 

Hai mai pensato che la tua stanchezza potrebbe avere diverse origini?

 
 Hai mai desiderato migliorare o risolvere questo stato?
 
Negli ultimi tempi sono sempre di più le persone che frequentano i nostri incontri e le nostre consulenze individuali che manifestano una stanchezza cronica a cui non sanno dare un’origine precisa
 
Molte persone attribuiscono la loro stanchezza allo stress, all’eccessivo lavoro, a disturbi del sonno.
Sono tutte ragioni valide, ma molto spesso non sono le uniche
 

È importante sapere che c’è una stretta relazione tra il nostro umore, le nostre emozioni, i nostri pensieri e la stanchezza

 Possiamo definire la salute come un triangolo equilatero, nei suoi tre lati troviamo l’aspetto fisico, l’aspetto biochimico-nutrizionale e l’aspetto mentale-emozionale, ognuno dei quali è collegato direttamente o indirettamente agli altri: se un lato del triangolo ha un disequilibrio, esso ha un effetto anche sugli altri
 
Non è un caso se sempre più spesso sentiamo parlare di stanchezza fisica e stanchezza mentale: la nostra mente e i nostri pensieri influiscono sul nostro stato fisico, la nostra forza e la nostra vitalità
 

Andiamo a scoprire insieme quali potrebbero essere le cause più comuni della stanchezza

 
Lo Stress – Lo Stress è una delle cause principali della nostra stanchezza. Condizioni stressanti all’interno della propria routine quotidiana hanno un impatto importante sulla nostra energia, sulle nostre emozioni e pensieri e come conseguenza aumenta la stanchezza. Inoltre uno stress cronico può creare uno squilibrio fisico ed energetico che come risultato ci farà sentire spesso stanchi, con poca forza ed energia
 
Stili di vita non equilibrati – Un’alimentazione disequilibrata, una scorretta idratazione, un eccessivo consumo di caffeina, teina o altre sostanze eccitanti, l’alterazione del ritmo sonno\veglia con conseguente perdita di efficienza nella capacità di riposo e di rigenerazione, una respirazione superficiale, un esercizio fisico non corretto e inefficace, sono tutte possibili cause di stanchezza persistente
 
Errate abitudini alimentari – Eccesso di zuccheri, di cibi raffinati e confezionati, cibi troppo grassi, bere poca acqua… le nostre errate abitudini alimentari posso portarci a provare una forte sensazione di stanchezza fisica e mentale, spesso senza neanche saperne la causa. Analizziamo insieme alcune delle più frequenti abitudini alimentari errate che generano stanchezza:
 
  • Troppi zuccheri – Il nostro corpo deve impiegare un’eccessiva quantità di energia per metabolizzare gli zuccheri in eccesso nel nostro sangue, sottraendo energie preziose a tutto l’organismo.
 
  • Troppi grassi – Similmente agli zuccheri, i grassi richiedono una grande quantità di energie per essere digeriti e non ne producono altrettanta per l’organismo. In sostanza, sono svantaggiosi per il nostro corpo in termini di fabbisogno energetico.
 
  • Scarsa Idratazione – I principali sintomi della carenza di liquidi nell’organismo sono stanchezza, mancanza di concentrazione e la sensazione di non farcela, questo perché l’acqua, per il nostro corpo, è come la benzina per un’automobile: come possiamo pretendere che il nostro corpo funzioni se non c’è il carburante? Alcuni di noi si “dimenticano” di bere durante la giornata… sarebbe come dimenticarsi di fare benzina!
 
  • Carenza di frutta e verdura nell’alimentazione quotidiana – la frutta e la verdura, specialmente di stagione, sono ricche di vitamine, minerali ed enzimi utili per il corretto funzionamento del nostro organismo
 
Emozioni – Le emozioni influiscono sulle nostre energie e sulla forza e vitalità per affrontare la vita e le azioni di ogni giorno.
 
Provare spesso emozioni di tristezza e preoccupazione può provocare fatica, eccessiva stanchezza e una notevole riduzione di energia
 
Quante volte ci è capitato di sentirci in forma e pieni di energie solo perché avevamo appena ricevuto una buona notizia? E quante volte ripensando ad una situazione del passato diventiamo tristi o arrabbiati e di conseguenza ci sentiamo più scarichi e stanchi?
 
I nostri blocchi emotivi, anche se spesso sono inconsapevoli, ci portano come conseguenza una sensazione di stanchezza e astenia.
 
È importante riconoscere il modo in cui le nostre emozioni ci influenzano ogni giorno, energeticamente e fisicamente.
Hai già letto il nostro articolo su come gestire la rabbia e le altre emozioni?
 

Cosa possiamo fare per migliorare questa sensazione di stanchezza?

 
In modo semplice e naturale possiamo migliorare il nostro stato di benessere per ritrovare la nostra forza ed energia
 
La correzione delle nostre abitudini alimentari, una corretta routine giornaliera, il giusto esercizio fisico e ritrovare la giusta alternanza nel ritmo sonno\veglia, sono le azioni più efficaci e risolutive che possiamo andare a praticare da subito.
 
Proviamo a diminuire il consumo di cibi zuccherati, lavorati e raffinati sostituendoli con frutta, frutta secca, farine integrali e cereali a chicchi e aumentando il consumo di verdura e frutta fresca di stagione
 
Inseriamo gradualmente l’attività fisica ogni giorno e ricordiamoci di bere la giusta quantità di acqua che varia a seconda dei casi (1.5/2 litri di acqua al giorno).
 
Soluzioni del genere miglioreranno le funzioni del nostro corpo, permettendo ai nostri sistemi organici di attingere ad un serbatoio energetico sempre più fornito ed efficiente
 
Ma come abbiamo visto, non ci sono solo motivazioni fisiche e biochimiche a determinare il nostro tono energetico, ma anche disequilibri o blocchi emotivi ed energetici
 
Per questo è fondamentale un approccio mentale positivo e PROpositivo, che permetta ai nostri pensieri di scorrere verso una direzione creativa, dinamica e costruttiva
 
È importante, inoltre, non rimanere a lungo vivendo le stesse emozioni e con gli stessi pensieri, ma invece riconoscerli e trasformarli in qualcosa che ci permetta di crescere e di evolvere, a beneficio delle nostre capacità e delle nostre energie
 
Per migliorare il nostro stato è fondamentale il rilassamento e trovare del tempo per noi stessi, per portare avanti le proprie passioni, per leggere un libro, ascoltare una buona musica rilassante, farsi un piccolo massaggio, prendersi cura di noi stessi, concentrarsi su pensieri positivi, prendersi cura di una pianta, dipingere, scrivere… e magari ritrovare e fare ciò che davvero ci piace e desideriamo.
 
Questi sono alcuni esempi di azioni possibili per migliorare la qualità della nostra mente e dei nostri pensieri, e di conseguenza della nostra energia.
 
Per maggiori informazioni, consulta il nostro sito www.agatosweb.com
o seguici sulla nostra pagina – Agatos